Quanto costa la mastoplastica additiva?

La questione “costo” in chirurgia plastica certamente ha un ruolo influente. Tutti gli inestetismi sono diversi così come ogni intervento dovrebbe essere soggettivo. Di conseguenza non è possibile decretare a priori la spesa degli interventi di chirurgia plastica, ma determinare un importo minimo e massimo.

Il prezzo della mastoplastica additiva è determinato dal merito del medico, dalla qualità delle protesi, dalla metodologia adottata, dal tipo di complesso e da fattori accessori.

Medico estetico: Senz’altro la preparazione del medico estetico, è una questione fondamentale per designare il costo di un intervento estetico. Un chirurgo plastico stimato e con un stadio alto di maturità in sala chirurgica, sarà in grado di adempiere operazioni chirurgiche in modo più adeguato. Nella maggior parte dei casi il tempo della procedura chirurgica e del post operatorio dovrebbero essere abbreviati. Quindi gli esiti dell’operazione chirurgica risulteranno in maggior misura controllati e gli aggravamenti dovrebbero ridursi e gestite al meglio.

Personale del reparto anestesiologico: Per garantire al paziente e al chirurgo un’esperienza chirurgica in tutta serenità, è indispensabile il medico anestesista per tutta la durata dell’operazione chirurgica.

Sala chirurgica: In base alla tipologia d’intervento da realizzare, lo spazio chirurgico, dovrà risultare adatto allo scopo di evitare rischi infettivi o altre complicanze.

Staff chirurgico: Ad appoggio al chirurgo plastico un personale chirurgico valido è in grado di diminuire la durata dell’operazione, di ridurre probabili rischi e perfezionare la qualità della prestazione sanitaria.

Attrezzatura: Apparecchiatura costosa come per esempio il laser chirurgico, o anche apparecchi per l’osservazione del paziente e altri sono in grado certamente di migliorare la qualità dell’operazione giustificando la maggiorazione di costo.

Materiale sanitario: L’utilizzo di prodotti sanitari di elevata categoria presume logicamente importi maggiori. E’ bene ricordare che la qualità di alcuni prodotti sanitari influenza il buon esito dell’atto chirurgico. Ad esempio le protesi mammarie devono essere interamente di elevata qualità al fine di ridurre il rischio di infezione.

Va ricordato per chi desidera realizzare l’ operazione di mastoplastica additiva di fissare un controllo specialistico con il chirurgo estetico al fine di esporre lo specifico caso e avere un preventivo personalizzato. E’ indispensabile chiarire in quella circostanza se possono esserci spese integrative che dovranno essere sostenuti al di là del compenso del prezzo dell’intervento. Il preventivo di costo per l’intervento chirurgico di mastoplastica va da 5500 euro a 7000 euro.

Biostimolazione cellulare con il trattamento Needling

Il suo nome è Needling ed è stato importato dagli Stati Uniti : l’ultimo trattamento per il ringiovanimento del viso che ha già conquistato celebrity come Jennifer Aniston e Penelope Cruz, icone di fascino e bellezza che hanno inserito in internet le loro facce arrossate, tuttavia allegri.

Attraverso un apparecchio fornito di molti aghi sterilizzati utilizzabili solo una volta, si praticano delle microperforazioni a profondità regolabile mediante dinamiche circolazioni del roller sul viso. la La procedura si realizza in assenza di anestesia o con crema analgesica sedativa . Il Microneedling è una metodologia nota e apprezzata da tempo , ma l’innovazione sta nel dispositivo che consente maggiore comodità di utilizzo, sia per il medico che per il paziente. Una procedura naturale di ultima generazione che penetrando in modo superficiale nella pelle , permette di velocizzare la generazione di collagene ed elastina ridonando vigore e luminosità alle aree stimolate . Le microperforazioni difatti, esortano il nostro organismo a riparare i danneggiamenti con nuove cellule e incoraggiano la produzione del collagene.

La cura del Microneedling è veloce e viene realizzata in ambulatorio: senza dolore e leggermente invasiva, con questa metodologia possono essere trattati esiti cicatriziali , smagliature, piccole irregolarità della pelle, macchie e rugosità superficiali. Finito il trattamento di Micro needling è regolare il verificarsi di un rossore il quale dura per un paio di giorni e che risulterà perfettamente copribile con il consueto make-up . Di solito sono tre le sedute consigliate per il Needling , distanti tra loro quattro o cinque, mentre per i risultati effettivi bisogna attendere all’incirca 60-90 giorni . L’unione del Microneedling con l’acido ialuronico liquido, spinge ad un utilizzo leggermente più sofisticato: in questo caso le microperforazioni provocate dal Microneedling compiono  anche un’azione di veicolante sottocutaneo per l’acido ialuronico.

Il Microneedling risulta essereuna possibilità alternativa a terapie più aggressive non chirurgiche come laser CO2 o i peeling chimici, ma anche chirurgiche come il lifting del viso e del collo. Da sottolineare la ripresa immediata alle attività quotidiane evitando quindi ricoveri e contemporaneamente ottenere allo stesso modo ottimi risultati.

Altri Vip operati: www.chirurgiaesteticamilano.com

Fimosi: può essere consigliabile la circoncisione

La fimosi consiste nel restringimento del prepuzio , che rende impossibile la scopertura completa del glande. La cute che protegge il glande scivola a fatica e il problema si può verificare con il pene in erezione e in casi severi anche quando è flaccido. Le terapie per la fimosi comprendono una terapia medica, che è necessario nei casi in cui è accompagnata da processi infiammatori o infezioni. Può capitare, se il disturbo è lieve, si può curare con la ginnastica da scorrimento. Se è di una questione più severa, si deve ricorrere all’ intervento chirurgico specifico.

Le cure mediche

Le terapie mediche per la patologia della fimosi sono indicate a quei pazienti in cui il disturbo si abbina a infezioni e/o infiammazioni. Si tratta principalmente di trattamenti anti-infettivi, che vengono eseguiti impiegando pomate specifiche, comunemente ad applicazione locale. Esclusivamente in casi più complessi è indicato associare una terapia con medicine antibiotiche orali. La terapia potrà essere integrata da un trattamento anti-infiammatoria con farmaci a base di cortisone.

Quando si ha la fimosi non è fattibile realizzare un’igiene corretta delle parti intime, di conseguenza si può manifestare un prurito al glande, che è sintomo delle irritazioni. Il prurito nell’uomo può segnalare la presenza di infezioni, per questo è opportuno ricorrere al consulto del medico.

Ginnastica per la fimosi

Nei casi di minore severità la condizione  può correggersi in poco tempo allentando progressivamente il prepuzio stenotico attraverso il ricorso alla ginnastica prepuziale. Tale ginnastica consiste nel attuare una leggera tensione ad allargare nel tessuto cutaneo fimotico conservando la posizione tesa per qualche secondo. Questo va ripetuto durante 15 min. avvicendando la tensione a momenti di pausa.

La chirurgia di circoncisione

L’intervento chirurgico per la fimosi consiste nella circoncisione totale o parziale. Nella nella chirurgia completa si rimuove totalmente il tessuto prepuziale . Nel caso della chirurgia parziale si esegue un’asportazione parziale della pelle che copre il glande. La circoncisione è un trattamento definitivo, ma comporta il fatto lasciare il glande totalmente libero. Il paziente dovrà abituarsi alla nuova sensibilità della mucosa del glande.

Couperose e lentigo

Ho 52 anni e ho sempre sofferto di una leggera couperose che diventa evidente soprattutto nei mesi invernali con il freddo. Ultimamente ho notato anche una piccola zona più scura sulla guancia vicino all’occhio che sembra un neo piano, ma non credo che lo sia, sembra piuttosto una lentiggine un po’ più grande delle altre. Cosa posso fare per eliminare questi problemi?

Amalia S. (Varese)

La couperose è un problema vascolare superficiale che viene aggravato dagli sbalzi di temperatura e dal calore che dilata i capillari. Prima di eliminarne gli inestetismi, va innanzitutto accertata la corretta vascolarizzazione profonda. Una volta considerate le funzionalità vascolari, il trattamento ideale per affrontare in un’unica seduta gli inestetismi della couperose e delle lentigo (le chiazze senili) è la luce pulsata ad alta intensità (IPL). Il principio della tecnologia IPL (Intense Pulsed Light) si basa sugli inestetismi cromatici della pelle, perciò il raggio di luce “legge” come uno scanner la colorazione scura del vaso sanguigno o di altri inestetismi cromatici, come appunto le lentigo solari o senili. Il procedimento è sicuro, cioè la pelle non subirà danni termici e il leggero rossore post trattamento sparirà con l’aiuto di una pomata nell’arco di poche ore. La pelle troverà un nuovo colorito uniforme.

Rughe superficiali e chiazze senili

Ho 49 anni e ho sempre curato molto il mio aspetto, le prime rughe infatti mi sono comparse tardi rispetto alle mie conoscenti, ma sto cercando il prodotto ideale per rinfrescare tutto il viso, perché la pelle comincia a sembrare spenta e sono apparse alcune chiazze scure sugli zigomi e una molto evidente vicino al mento.

Anna (Rovigo)

La prevenzione attuata fin dalla giovane età con l’applicazione di creme specifiche mattino e sera su viso e decolleté è un’ottima misura per ritardare  la formazione delle rughe. Ma altri fattori, come età ed esposizione solare, oltre ad abitudini e stili si vita, possono favorire l’invecchiamento cutaneo. Per ottenere un ottimo effetto di ringiovanimento della pelle di viso, collo e decolleté, il trattamento indicato è un peeling laser CO2 pulsato. Questo tipo di peeling agisce asportando la parte superficiale dell’epitelio e favorendo la riproduzione di nuovo collagene nel derma. Perciò, in un unico trattamento potranno essere eliminate le fastidiose chiazze e attenuate le rughe superficiali. L’unica precauzione sarà di astenersi dall’esposizione solare e delle lampade UV per almeno 40 giorni dopo il trattamento.

Altre domande sulla chirurgia estetica: www.chirurgiaesteticalaser.it

Smagliature, cosa si può fare?

I medici le chiamano “atrofie dermo epidermiche a strie” mentre le donne le chiamano (maledette) smagliature. Sono vere e proprie lesioni del derma simili a quelle che si formano quando c’é una cicatrice. Sono le smagliature, piccole lesioni di carattere estetico che compaiono quando la pelle non è sufficientemente elastica, e si presentano come aree infossate, generalmente rettilinee, di tessuto atrofico, parallele tra loro e perpendicolari al senso di “trazione” della cute. La causa è sempre una insufficiente elasticità del derma.

In inglese si chiamano stretch mark…

Il nome in inglese stretch mark è molto efficace per descrivere la formazione di questo odiato inestetismo. Stretch vuol dire stirare e mark vuol dire segno. Cioè le smagliature sono il segno di uno stiramento della pelle oltre la sopportazione della stessa. Ad ulteriore conferma di questo concetto si può notare che le smagliature si formano in maniera perpendicolare al vettore di trazione. Le smagliature che vengono per un troppo veloce sviluppo (crescita) sono orizzontali. Le smagliature che vengono a seguito dell’ aumento di peso sono verticali e comunque perpendicolari alla trazione cutanea.

Smagliature: Come nascono?

Le fibre collagene, sostanza responsabile della elasticità della pelle, vengono lesionate e i margini tendono ad allontanarsi.  La prima conseguenza è un assottigliamento della cute. In questa fase le lesioni appaiono rosse o violacee a causa dell’irrorazione sanguigna della parte. In una seconda fase il tessuto smagliato diventa atrofico sia nella componente epidermica che dermica. Si forma quindi una leggera depressione della pelle che si infossa in corrispondenza del cedimento, ed ecco il formarsi della smagliatura bianca. Le smagliature vengono principalmente alle donne dai 15 ai 30 anni di razza caucasica. Di solito compaiono a causa di sbalzi di peso e con la gravidanza. Ad esserne soggette anche in maniera lieve sembra sia quasi il 90% delle donne bianche.

Come eliminare le smagliature?

Fino a poco tempo fa il trattamento della smagliatura era solamente di tipo cosmetico e, in quanto indelebili, queste venivano affrontate solo per renderle meno visibili, ma non certo per eliminarle. Eppure, per quanto positivi fossero gli esiti di queste cure estetiche, nessuna si poteva definire risolutiva. Attualmente con le tecniche di micro chirurgia è possibile ridurre le smagliature in maniera progressiva ma efficace. La micro chirurgia si basa su una serie di micro asportazioni di tessuto smagliato in due o tre sedute.

 

I vantaggi del laser co2

L’esperienza e lo studio della tecnologia impiegata hanno ottimizzato i rendimenti della tecnologia laser assicurando un risultato innocuo, efficace , senza conseguenze negative e ripetibile nel tempo. Al giorno d’oggi il laser CO2 pulsato è in grado di ottenere – con minore invasività – apprezzabili risultati persino con le rughe più marcate e – utilizzato superficialmente – persino sulle carnagioni scure.
Ecco i principali vantaggi di questo innovativo strumento di chirurgia estetica:

• I tessuti non vengono toccati, perciò è garantita la sterilità
• Accuratezza (vengono colpite solo le parti da trattare)
• Non vi sono perdite di sangue, perché il laser è foto coagulante

La luce prodotta dal laser a emissione di CO2 è in grado di vaporizzare le rughe, le piccole cicatrici, le macchie scure ed altre irregolarità della pelle . Tale processo di vaporizzazione favorisce la rigenerazione di un nuovo insieme di cellule ricche di collagene che contribuirà a migliorare l’elasticità ed il tono della pelle
Il laser a emissione di CO2 viene impiegato per un effetto di globale freschezza al viso e per un trattamento delle varie rughe d’espressione, quali quelle perilabiali e perioculari.
“Il Laser Skin Resurfacing – chiariscono i professionisti del Medical Laser – ridona alla pelle del viso nuova vitalità ed elasticità, migliorando anche il colore della pelle ridando al volto giovinezza e luminosità.”

Pigmentazioni cutanee, piccole lesioni della pelle, ogni tipo di ruga : l’utilizzo del laser pulsato CO2, delicato ed efficiente, permette di eliminare tutto questo .

La chirurgia laser trova inoltre efficace impiego nel mondo della chirurgia andrologica. Possono essere infatti eseguiti con migliore precisione gli interventi di circoncisione e falloplastica.

Il laser in estetica

L’ energia laser elimina in un attimo i difetti generati dall’ invecchiare cutaneo, come rughe e macchie senili . Il tutto con la massima precisione ed in maniera indolore. I vantaggi della tecnologia laser nella cura contro gli effetti dell’invecchiamento più moderna: il peeling a mezzo laser.

centra il difetto cancellandolo istantaneamente , senza coinvolgere le parti attorno e senza sanguinamento . Questo è sinonimo di sicurezza, naturalmente se utilizzato da professionisti ci si sta riferendo al laser CO2 pulsato, dal raggio preciso , sicuro ed infallibile. “ il raggio laser La luce laser ad anidride carbonica pulsato – chiariscono i consulenti della Clinica Pallaoro di Padova, centro qualificato in chirurgia estetica laser d’avanguardia – viene adoperato con ottimi risultati nei trattamenti negli interventi di rigenerazione della pelle , in particolare per il trattamento delle rughe, delle pigmentazioni legate al passare degli anni o all’eccessiva esposizione ai raggi ultravioletti , delle piccole lesioni ad esempio quelle conseguenti all’acne) , dei cheloidi e delle ulcere cutanee. ” La chirurgia estetica laser richiede un controllo della cute preliminare affinchè sia individuato l’effetto della pelle alla luce e di constatare che la cute non abbia tendenza a cicatrizzazione ipertrofica/cheloidea . Nel caso il paziente sia di carnagione scura si tratterà in maniera particolarmente superficiale , in modo da non rischiare ipocromie (chiazze di diverso colore)

La disepitelizzazione praticata dal il raggio laser CO2 pulsato (dopo aver applicato sulla parte una crema anestetica) consente la formazione di nuova pelle, processo chiamato riepitelizzazione.