Più grande, più piccolo, più sù, più simmetrico… Sono diversi gli inestetismi che il chirurgo estetico può correggere con specifici interventi di chirurgia estetica che vanno a modellare e correggere determinate caratteristiche non gradita alla donna. L’intervento al seno in assoluto più richiesto è certamente la mastoplastica additiva con l’inserimento di una protesi dietro la ghiandola mammaria oppure dietro il muscolo pettorale.

La scelta della dimensione del seno è un momento molto importante nella decisione consapevole della chirurgia. Spesso la paziente può essere attratta dall’idea di un seno di dimensioni molto generose che effettivamente può essere gradito nel breve periodo ma – nella maggioranza dei casi – sgradito nel lungo termine. Ecco che la scelta migliore è quella del seno di proporzioni armoniche e coerenti con il resto del corpo. Non ci si pente di scegliere la dimensione “naturale”.

 

MASTOPLASTICA ADDITIVA

Da una parte la riscoperta di un’immagine femminile dalle forme sinuose e dall’altra la sicurezza data dai materiali di impianto e dalle procedure, hanno fatto di questa procedura chirurgica uno dei più richiesti in chirurgia estetica. L’obiettivo della mastoplastica additiva è aumentare il volume del seno in donne affette da ipoplasia (scarso sviluppo della ghiandola mammaria) o riempire un seno vuoto e moderatamente rilassato. 

MASTOPLASTICA RIDUTTIVA

L’obiettivo di questa procedura chirurgica è la riduzione della dimensione del seno e il suo rimodellamento, nel caso di un seno eccessivamente sviluppato. La riduzione del seno  si ottiene intervenendo su tutte le strutture del seno: ghiandola mammaria, massa adiposa e tessuto cutaneo. Anche l’areola sarà ricollocata nella sede ideale e ritoccata nella forma e dimensione, per un novo profilo e proiezione del seno. 

MASTOPESSI (o mastopessia, o mastopexia)

Si ricorre a questa procedura chirurgica quando il seno risulta molto rilassato o addirittura cadente a causa dell’età, di un dimagrimento eccessivo, delle gravidanze e allattamento. La mastopessi è un vero lifting del seno e consente di ritrovare tonicità riposizionando la ghiandola mammaria nella sede originale. Anche il capezzolo e l’areola saranno ricollocati in posizione adeguata e la cute in eccesso verrà asportata per consentire un effetto di rassodamento. 

GINECOMASTIA

La ginecomastia è una condizione caratterizzata da un aumento di dimensioni del seno nell’uomo. Questo fenomeno è dovuto all’anomalo aumento delle dimensioni della ghiandola mammaria dovuto a diverse cause (ginecomastia vera) oppure all’accumulo di adipe localizzato (pseudo ginecomastia). L’inestetismo è particolarmente fastidioso sotto il profilo psicologico perchè rende “femminile” l’immagine.