La rinoplastica è uno degli interventi più classici in chirurgia estetica. Nonostante sia fra i più diffusi, il rimodellamento del naso, è ritenuto come una delle procedure più difficili da svolgere nel campo della chirurgia plastica, in quanto il desiderio di raggiungere dei risultati perfettamente simmetrici con il resto del viso , è la regola principale. Equilibri ed armonie devono essere conservate con qualsiasi correzione venga realizzata.

Non si tratta di una operazione solamente estetica: la rinoplastica viene realizzata anche per ricostruire il naso in caso di lesioni di una determinata forza o in caso di problematiche respiratorie scaturenti dall’ipertrofia dei turbinati o da deviazioni del setto nasale.

Prima della rinoplastica

Per l’operazione di rinoplastica durante la visita preliminare realizzata con il medico chirurgo, verranno indicati alla paziente, gli esami preliminari da fare per verificare il reale stato di salute e la attuabilità dell’ operazione chirurgica. Per non avere emorragie smisurate nel corso l’operazione chirurgica è consigliato bloccare l’assunzione di medicinali come l’aspirina, il cui principio attivo potrebbe arrecare effetti collaterali.

Operazione di rinoplastica

L’operazione di rinoplastica inizia con un taglio eseguito tra la cartilagine alare e triangolare all’interno delle narici, successivamente si prosegue a modellare l’osso e la cartilagine. Quando necessario , si realizzano sia la sistemazione del setto nasale che la sua ricostruzione. I tempi dell’operazione variano fondamentalmente in base all’ uso di determinate procedure. Con l’ utilizzo del laser ad esempio, i tempi vengono sicuramente semplificati senza contare la presenza di lividi e edemi, che solitamente protraggono i tempi di ripresa. Va evidenziato che questa è un intervento chirurgico che viene eseguito , salvo casi di necessità ricostruttive, solo in pazienti di età maggiore di sedici anni, momento nel quale, le strutture ossee hanno ottenuto il loro pieno sviluppo.

Rinoplastica : Anestesia

Viene realizzata un’anestesia locale, accompagnata da sedazione profonda così da eludere gli effetti collaterali di una anestesia generale e agevolando perciò, il semplice e immediato risveglio della paziente.
Meno sanguinamento è sinonimo di menori effetti collaterali per il paziente e di una più ampia chiarezza nel campo operatorio per il medico specialista in chirurgia estetica, il quale eseguirà l’intervento chirurgico al naso.

Cicatrice della rinoplastica

Invisibili , dato che ogni incisione viene fatta all’interno dei nari.

Postoperatorio l’ intervento chirurgico di rinoplastica

La prima medicazione per un intervento di rinoplastica consiste nell’ immissione di tamponi nasali, seguiti da piccoli cerotti e da una maschera contenitiva. Dopo 1 giorno vengono tolti i tamponi, mentre dopo 8 giorni viene fatta una ulteriore medicazione e viene eliminata la mascherina. La convalescenza dura più o meno due settimane, in seguito ai quali si può tornare tranquillamente al lavoro. Per ammirare gli effetti finali dell’operazione di rinoplastica è necessario però portare pazienza qualche mese, quando la struttura e l’aspetto del naso si saranno in via definitiva regolati. Tra gli effetti collaterali è possibile riscontrare delle imperfezioni della pelle, delle cartilagini e dell’osso e la perforazione del setto nasale. Parliamo di conseguenze rare, ma che devono essere valutate.

Rinoplastica : Prezzi

Il prezzo di una rinoplastica si aggira mediamente intorno ai 3.500€ anche se questa valutazione può variare in difetto o in eccesso a seconda dei cambiamenti che sono necessari effettuare.

Rinoplastica : Risultato

La rinoplastica è una operazione dal risultato duraturo. La zona del naso, infatti non è particolarmente interessata dall’invecchiamento e quindi non è sottoposta a ptosi.

Piu informazioni: